agenzia matrimoniale Maruska   i media che parlano di noi...
Il resto del Carlino
edizione e data: 13 febbraio 2005  
titolo: Triplicati i matrimoni con ragazze slave grazie a nuove agenzie Internet. Ma si parte versando 500 euro
sottotitolo: Viaggi per conoscersi e aiuti per i permessi. "Un marito italiano è il sogno di tutte: sono compagne all'antica"
firmato: Mario Bovenzi


Ci sono cinque auto sulle polverose strade della Russia. Hanno le targhe italiane, a bordo un interprete, una guida, un gruppo di ragazzi che ridono e scherzano. Sembrano boy scout, boy scout dell'amore. O quasi.

Sono partiti da Torino e puntano su Mosca. Non si fermano a visitare i monumenti, il paesaggio lo guardano dai finestrini senza toccare i freni, non entrano nei musei. A loro non interessa l'arte, almeno non tanto. Puntano su Mosca, con una sola idea nella testa: trovare moglie.

E l'altra metà l'hanno già vista. Negli uffici dell'agenzia matrimoniale specializzata da anni nel campo 'donne dell'est'. Migliaia di fotografie di ragazze. Tutte sorridenti, per tutti i gusti. Alte, basse, more, bionde, con figli o senza figli, giovanissime e un po' meno. Con una laurea in tasca o solo un diploma alla catena di montaggio di qualche colosso industriale piantato in mezzo alla pianura dell'est. Tutte con un sogno: sposarsi, magari con un italiano.

Negli ultimi anni le unioni tra italiani e donne slave hanno fatto boom. I matrimoni sono aumentati, negli ultimi tre anni, del 300 per cento. Merito dell'immigrazione da quei Paesi, cresciuta in maniera vertiginosa. Merito di quei cupido un po' sui generis, le agenzie matrimoniali che mostrano dai loro cataloghi soprattutto quell'offerta: Tanya, Irina, Arina o Julija; studentessa, casalinga o badante; russa, ucraina o moldava. Tutte quante in cerca di marito e magari anche d'amore.

Le agenzie specializzate in questo settore sono fiorite. Hanno su catalogo o su Internet fino a diecimila foto. Organizzano viaggi verso l'est, che durano a volte anche un mese. Offrono consulenze sui visti di soggiorno e sui documenti per espatriare e, in alcuni casi, si occupano direttamente di tutte le pratiche. Che sono comprese nel prezzo. A Torino ci sono due agenzie matrimoniali specializzate da anni in questo campo. Una si chiama Maruska. Al timone una donna. Elisabetta de Carli Maruskova, 53 anni, sposata con un italiano. Ha cominciato con un'agenzia matrimoniale a Praga, poi è arrivata in Italia. E da 14 anni guida un'agenzia che ha quasi diecimila ragazze nel cassetto. "Lavoriamo soprattutto attraverso Internet - spiega - e così abbiamo bisogno di pochissimo personale. In pratica tutto il lavoro lo faccio io". Le 'sue' ragazze sono catalogate in base all'età, al colore dei capelli, degli occhi, della statura. Nel sito sono segnati tutti gli appuntamenti (compleanni etc.) e i lieti eventi (il fatidico sì) documentati con tanto di foto. La formula per cercare l'anima gemella è standard: iscrizione attraverso Internet o andando direttamente in ufficio, si guarda il catalogo e si sceglie. E chi vuole può partecipare all'avventura: il viaggio in auto di un mese, d'estate, per conoscere Giulietta direttamente a domicilio. Il contratto di iscrizione (studiato in diverse formule) si aggira tra i 500 e i mille euro. Il viaggio Romeo se lo paga a parte. Anche in questo caso i prezzi sono scontatissimi.

Ha sede alle porte di Torino, a Rivoli, anche un'altra agenzia di 'intermediazione sentimentale'. E' Marianna. In ufficio c'è Marianna Kazakova, 36 anni, russa, sposata con un italiano, da undici anni nel nostro Paese. Ha aperto l'agenzia otto anni fa e nel suo sito Internet ci sono tremila ragazze che si mostrano in foto che sembrano cartoline: sorridono, ti guardano mentre sullo sfondo il sole tramonta. Le 'sue' ragazze si trovano soprattutto in Russia e in Lettonia.

E' soddisfatta del suo lavoro: "Io sono riuscita a coronare il sogno di sposarmi con un italiano - spiega - e adesso cerco di darmi da fare per aiutare altre mie connazionali a trovare l'anima gemella".

Pare che la maggior parte degli incontri vada a finire sull'altare. "Il 95 per cento delle persone che facciamo conoscere - scandisce - si mette insieme. Molti arrivano anche ai fiori d'arancio. Quando succede per me è una grande gioia".

Anche a Bologna ci sono agenzie che 'propongono' ragazze dell'est. In genere sono già in Italia e sono in regola con tutti i documenti. "Fanno le badanti, alcune lavorano nei supermarket - spiegano -. Perché sono richieste? Il segreto del loro successo non è tanto la bellezza, ma un'altra dote: sono mogli vecchia maniera. Il segreto oggetto del desiderio di molti ragazzi italiani".


  • altri articoli


    pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.
    Home page