agenzia matrimoniale Maruska   i media che parlano di noi...

Corriere della sera
edizione e data: 16 giugno 2006
titolo: E´ boom per le agenzie matrimoniali, ma se la convivenza va a rotoli c´è anche la possibilità di separarsi on line.
firmato: Antonella De Gregori

Il colpo di fulmine può scoccare anche sul web. E non solo attraverso le chat line. C´è chi si rivolge a siti per cuori solitari per cercare l´anima gemella, a scopo matrimonio, affidando all´alchimia dei logaritmi l´abbinamento di gusti e personalità. Quasi un gioco, come quello proposto da Cupid (www.cupid.it) con il suo servizio di "online matching". O da Meetic (www.meetic.it), che propone di affidarsi all´interattività tra Internet, telefono e sms per fare l´incontro della vita.

E c´è chi ripiega sul più tradizionale album fotografico – in versione virtuale – per cercare un possibile compagno o una compagna. Anche proveniente dall´Oriente , o da un Paese dell´Est europeo. Se ne occupano, a pagamento, agenzie matrimoniali specializzate, come Maruska (http://www.ruska.it/), di Torino, messa in piedi da una manager italiana, Elisabetta de Carli, dopo il matrimonio con un cittadino praghese; o come Amorethailandia.com, diretto da Doungta, tailandese sposata con un italiano. Nelle pagine web, qualche informazione sui paesi di provenienza degli "aspiranti sposi", su visti d´ingresso e procedure burocratiche, e suggerimenti in pillole per una relazione felice. (…)

Sposarsi per prova. Si può "provare a sposarsi", su Internet, ogni giorno con una persona diversa, volendo: con MatrimoniOnline (www.matrimonionline.it) si pronuncia il sì stando seduti al computer e per 50 euro si ricevono a domicilio certificato di matrimonio in pergamena e fedi personalizzate. Unioni senza pretesa di validità, ovviamente un grande gioco romantico, che si può interrompere in qualsiasi momento.(...)

Per chi ci ripensa. E se col tempo ci si accorge che le cose non vanno più, il rimedio c´è, anche online.

Su Internet, l´avvocato divorzista fa affari ormai da anni negli Stati Uniti e in Inghilterra, dove siti come CompleteCase.com, LegalZoom.com o Desktoplawyer.net aiutano a siglare, a prezzi "d´occasione" (tra 50 e 300 dollari), un accordo rapido. Le società sostengono di aver avuto finora circa 20 mila clienti. Coniugi consenzienti, che inseriscono i propri dati su moduli preconfezionati e li inviano al giudice via Internet. Senza attese nei corridoi del Tribunale. Ma soprattutto senza parcelle milionarie. A preparare i documenti, un software "intelligente".

La via inglese, in Italia non è ancora percorribile: la nostra legislazione richiede per il divorzio la presenza di un avvocato, oltre che dei coniugi, davanti al giudice, questo fa lievitare le spese. Sui siti che offrono il servizio si possono comunque svolgere molte delle fasi preliminari all´udienza in Tribunale: per esempio si possono richiedere consulenze, pareri, testi di leggi. Ad occuparsi di assistenza matrimoniale nelle cause di separazione e divorzio sono siti come Divorzionline.it (www.divorzionline.it), che consente di risolvere i problemi legali relativi alla separazione, alla convivenza e al divorzio senza mai recarsi nello studio di un avvocato. Con il servizio Pronto divorzionline è possibile ottenere pareri legali telefonici. C´è inoltre la possibilità di stipulare direttamente online un accordo di convivenza, un valido contratto con il quale è possibile disciplinare, per esempio, gli aspetti patrimoniali. I servizi del sito sono curati dal Centro di Mediazione Familiare, network di avvocati e psicoterapeuti che opera anche "off line", a Roma, Milano, Bologna.


  • altri articoli


    pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

    Home page