Stefano che sa il russo

Date: Mon, 24 Sep 2001 23:20:26 +0200

le prime impressioni del mio viaggio.

Gentile signora Elisabetta, volevo ancora ringraziarla.

E' stata davvero una delle esperienze piu emozionanti della mia vita, il tour di meeting in Ucraina, e come spesso capita in queste occasioni, con effetti destabilizzanti.

A volte mi chiedo se la vita quotidiana, fatta di tanti semplici, monotoni e ripetitivi gesti, cosi piena di convenzioni, e di formalismi sia la vita piu giusta.

E' una vita in cui l'abitudine e la monotona quotidianeta' sono talmente radicati che sembra che non esista altro, e in questa realta' diventa difficile trovare spazio per i sentimenti e risulta difficile trovare il coraggio di esprimerli.

L' esperienza in Ucraina e' stata meravigliosa, innazitutto per la splendida amicizia con i compagni di viaggio, i cosiddetti "mastini", come sono stati definiti.

Tra di noi "mastini", ma anche nei confronti degli altri ragazzi, non c'era nessuno spirito di competizione per accaparrarsi le ragazze piu' belle, anzi cercavano di aiutarci fra di noi, soprattutto con la lingua, e se una ragazza interessava ad un altro ci tiravamo indietro, ben sapendo che avremmo avuto anche noi le nostre buone opportunita' di fare nuove conoscenze.

Il rapporto con le ragazze e stato poi splendido, queste ragazze sono dolcissime e di buoni sentimenti.

Avrei tantissime cose da raccontare, tanti episodi simpatici. Mi riprometto di inviarle altre mail per descriverle.

Sono ritornato a casa ma il cuore l'ho lasciato in Ucraina con una ragazza incontrata per caso una mattina mentre ero in giro per Simferopol.

La saluto . Con affetto


pagine curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova
Home page