il meeting di Krivoj Rog
Maurizio mi dirà
Abbiamo formulato una teoria:
il rapporto ragazze/citta è inversamente proporzionale: piu' le città sono brutte, piu' le ragazze sono belle
Krivoj Rog è la piu' brutta città che io abbia mai visto!
Effettivamente a questo meeting c'è una quantità tale di gente che la probabilità di conoscere delle belle ragazze è notevolmente piu' alta.
Siamo in un lunghissimo corridoio tappezzato di mastodontiche fotografie di generali russi, ai lati due enormi saloni: nel primo ora è impossibile entrare perché il caldo dà alla testa, le finestre sono serrate e ci sono circa 200 persone in 80 mq. Da li' escono ragazze paonazze e sull'orlo dello svenimento. L'altro salone che inizialmente era invece fresco e ventilato poco a poco raggiunge anch'esso la temperatura standard di 40 gradi. Per fortuna ogni tanto qualche cliente compassionevole porta a me, a Michal e Alice delle bottigliette di acqua minerale.
Alice fa le interviste sulla porta del primo salone, io, quasi sulla porta del secondo sono seduta al computer e ritiro i moduli compilati controllando i numeri e facendo vedere le vecchie fotografie. Sono talmente tante le ragazze che arrivano al tavolo che ogni dieci minuti devo alzarmi e spingerle lontano per non essere soffocata.

Michal fa le fotografie in fondo al salone, vicino alla balaustra, c'è una coda enorme e lui non si ferma un momento

 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita questo è il corridoio, a destra la sala dove Alice fa le riprese video e a sinistra quella dove Michal fa le fotografie e io consegno e ricevo i moduli
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita questo è Tony, uno dei 4 "mastini" che esce dalla prima sala molto attrezzato: in una mano tiene il vocabolarietto, nell'altra il nostro libro con la sua scheda e fotografia
Ora sentiamo un pò di trambusto, non credo ai miei occhi, sta arrivando Marco-il-genovese abbracciato con un soldato piuttosto agitato, allegrissimo, probabilmente un pò brillo...
vuole a tutti i costi che io vada a cena a casa sua
Marco, faccia attenzione, non ci vada, la faranno bere e se non lo farà si offenderanno....
oramai non mi lascia piu' andare..
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita  - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita
io ero venuto qui a cercarmi la ragazza e invece guarda cosa mi capita...
decido che bisogna fare qualcosa, va davvero a finire che Marco-il-genovese andrà a cena a casa del soldato, dietro di me c'è ancora una bella coda di ragazze che aspettano per consegnare i moduli con le "proposte di incontro". a gran voce chiedo:
qualcuna di voi ha scelto Marco 113561? Fatemi vedere i moduli...
Ne trovo uno!
Marco, venga qui... La signorina Marianna vorrebbe conoscerLa, sta consegnando una "proposta di incontro" per Lei, lasci perdere il soldato...
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita  - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita
Lascio Marco-il-genovese in buone mani.
Sul piazzale mentre aspetto che Michal finisca di caricare faccio le foto a un aitante e soddisfatto Brave-heart con la sua ragazza, Lina, che non è di Krivoj Rog, ma di una cittadina a un centinaio di kilometri da qui.
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita  - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita
Lui comunque è irremovibile:
signora faccia tutte le foto che vuole, ma lo sa già che non deve mettermi sul sito.

 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita Intanto arriva Stefano tutto contento (ha accompagnato a casa la ragazza che ha conosciuto ).
Io quasi, quasi mi fermerei qui
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita Maurizio si rivolge a Lina
vieni a fare una foto con noi, noi non ci oscuriamo il viso come Brave-heart!
 - a questa immagine ‚è collegata l'immagine ingrandita Lina gentilmente accetta e si fa fotografare anche con loro, Maurizio la guarda compiaciuto (lui comunque preferisce le ragazze brune) invece Stefano sembra soprapensiero... Infatti sta per scoppiare la bomba!
La bomba è che Stefano è innamorato. Vuole fermarsi a Krivoj Rog.

Per un ora concertiamo di come si può fare per sistemare il suo equipaggio nelle altre macchine. Non riusciamo ad arrivare ad una soluzione. Rimandiamo il problema all'indomani mattina.
Ora io sono stanchissima e poi.. (penso io) chissà, magari la notte porta consiglio e il suo è solo un fuoco di paglia...

Con Marco-il-romano (l'unico che non si è fermato a dormire nell'albergo dove avrebbero dovuto svolgersi i meeting) scendiamo in città. Dobbiamo far benzina, mangiare e cercare da dormire. Tutte cose che richiedono un tempo enorme perché le strade sono tutte uguali e ci perdiamo in continuazione.


continua ....

torna all'indice indice


pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.
Home page