agenzia matrimoniale Maruska - domande e risposte del mese di ottobre 2001

Abbiamo deciso di pubblicare lettere che riceviamo e la cui lettura può essere utile a tutti coloro che vogliono informazioni: sono lettere rigorosamente vere (naturalmente rese anonime per il rispetto della privacy)
[attenzione: qualsiasi prezzo o qualsiasi informazione riguardo a documenti, visti, orari cui si faccia riferimento in queste lettere si riferisce alla data nella quale la lettera è stata scritta]

indice delle altre lettere


ottobre

Date: Wed, 24 Oct 2001 09:21:48 +0100

Subject: chiarimento

Gentile Signora Elisabetta de Carli Maruskova,
ho ricevuto la sua segnalazione e la ringrazio; ne approfitto per chiederLe:
relativamente alle persone di cui mi manda i recapiti e che sono originati dalla "visibilità" devo darle comunicazione delle mie intenzioni ovvero se intendo prendere contatto o meno con la persona segnalata?


E' un servizio che non abbiamo ancora sperimentato e testato e quindi non sappiamo ancora bene, nel proseguio, come lo organizzeremo. Ora Michal sta progettando di far in modo che l'uomo abbia l'accesso diretto all'indirizzo delle persone che gli si propongono (quindi una procedura assolutamente automatica) e che abbia la possibilità, già sul sito, di rispondere negativamente, oscurando, per esempio, la propria scheda alla ragazza, in caso di rifiuto. Questo perché è giusto che le ragazze abbiano al più presto possibile la risposta negativa.
Per ora quindi sono un po' perplessa nel risponderLe, non posso certo dire a Lei di rispondere alle ragazze negativamente perché questo comporterebbe per Lei dover dare il Suo indirizzo email a tutte le persone che Le risponderanno (e, a giudicare dall'inizio, saranno molte, consideri che non abbiamo ancora, per ora, comunicato a tutte le clienti del nuovo servizio, soltanto alle poche che ce lo chiedono man, mano) D'altra parte la soluzione che Lei lo dica a me e che sia io a farlo (anche se per ora è l'unica possibile) in futuro non sarà attuabile

Scusi il dilungamento, per farla breve: per ora, Le sarò grata se mi dirà chi sono le persone alle quali non risponderà

siamo sempre a Sua disposizione, cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova


Date: Mon, 22 Oct 2001 07:25:08 +0200

Subject: interessamento

cara Maruska,
casualmente, navigando in internet, ho scoperto il tuo sito e sono rimasto molto sorpreso dal tipo di "agenzia matrimoniale".
Non pensavo che fossero così ben organizzate (o forse è solo la tua così ben organizzata). Insomma nelle poche ore concesse ho individuato una ventina di ragazze molto interessanti. E chissà quante altre ce ne sono. Ho letto pure il resoconto del viaggio che avete fatto questa estate ed anche quello è stato molto interessante. Insomma, visto che io sono single, che ho 41 anni, ma a dire la verità senza troppa fretta di sposarmi, che mi consigli di fare?
Sarà possibile conoscere le ragazze?

Ti saluto cordialmente.


grazie delle Sue parole e dei Suoi apprezzamenti. Lei mi dice di aver selezionato una ventina di ragazze alle qali presentarsi e che cosa io Le consiglio di fare... Naturalmente Le consiglio di presentarsi perché conoscere ragazze dell'Est Europa e avvicinarsi a tutto l'Est Europa in generale è un'esperienza davvero unica, poi per la maniera con la quale decidere la presentazione rispondo alla Sua domanda consigliandole di leggere questa volta le "informazioni per l'uomo" e di leggere anche la nostra "offerta visibilità" che probabilmente scade a fine mese (non sappiamo ancora se protrarremo la scadenza)

normalmente abbiamo una media del 10% di "risposte positive" alle presentazioni maschili, per questo motivo i nostri "pacchetti" di iscrizioni comprendono la presentazione ad un minimo di 100 persone Chi invece decide di presentarsi ad un numero limitato di persone lo può fare lo stesso (il costo in questo caso è calcolato singolarmente su ogni spedizione fatta) tenendo però appunto presente il fatto che la media di risposta è del 10% e che se non gli risponde nessuna lui ha speso soldi inutilmente (nei "pacchetti" ci sono invece le garanzie di ripetizione di presentazioni a costo zero)

Consulti il nostro listino (con le relative spiegazioni)

Date: Thu, 11 Oct 2001 20:34:20 +0200

Subject: INFORMAZIONI

Gentile Signora,
mi sono sentito telefonicamente con Tatjana di Riga ID 3....: lei sostiene di non avere visto le mie foto ai meetimgs. E' possibile?
Grazie
Sinceri saluti


E' possibile.. vuol dire che è abbastanza sciocca perché i casi sono due:
  1. o davvero non ha visto la sua foto e allora perché ha compilato il modulo di proposta di incontro scrivendo il Suo numero?
  2. o invece ha visto la Sua foto e adesso fa la finta di cadere dalle nuvole non so per quale motivo
Glielo chieda... Le dica che ha visto il modulo di proposta di incontro che lei stessa ha compilato (noi li teniamo tutti e se vuole lo possiamo prendere) e le chieda perché l'ha scritto

Siccome è una cosa che succede spesso posso azzardare l'ipotesi: secondo me la ragazza che fa per prima la proposta di incontro si sente in una posizione di svantaggio, ha paura che l'uomo pensi che lei sia troppo disponibile e quindi fa finta di non sapere di averla fatta, (intanto lo scopo di mettersi in contatto è già raggiunto) e lei può passare per la "corteggiata" invece di passare per la "corteggiatrice".
Questo nel migliore delle ipotesi, invece nella peggiore delle ipotesi vuol dire che è abbastanza superficiale.

Ai meeting le ragazze potevano prendersi, per ogni proposta fatta, la scheda dell'uomo scelto. Naturalmente non costringevamo nessuna a farlo, ma lo abbiamo scritto e detto a tutte. Quindi secondo me la ragazza a casa ha la sua foto e le sue caratteristiche

siamo sempre a Sua disposizione, cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova


Date: Mon, 1 Oct 2001 17:51:33 +0100

Gent.ma sig.ra Elisabetta de Carli, la ringrazio per la conferma dell'importo e delle altre informazioni riguardanti i documenti da produrre, una volta che ho tutto pronto li allegherò all'e-mail del modulo di richiesta.
Volevo tornare sull'argomento riguardante la modalità del primo incontro.
Se ho pensato che questo avvenga in Italia è soprattutto nell'interesse della ragazza.
Mi spiego meglio, come premessa voglio dirle che ho già avuto tre storie con ragazze dell'est: una polacca e due ungheresi.
Brevemente posso dirle che non sono un tipo che si ingelosisce se tutti guardano la sua ragazza alta, bella, bionda e straniera appena giunta in Italia, sia per carattere che per esperienza in quanto ci sono già capitato in più di una di queste circostanze e so come comportarmi. La difficoltà nel cosiddetto "fai da te" come lei ben spiega nel "capitolo: la moglie dell'est", sta sia nei costi ma aggiungerei soprattutto nelle motivazioni, ovvero quasi mai la ragazza è disposta a lasciare il suo paese. In un'agenzia almeno questo problema viene eliminato in quanto sono tutte disponibili a lasciare lavoro o studio per trasferirsi in Italia, se incontrano l'uomo giusto. Sono tutte ragazze motivate.

Le due storie che ho avuto che con le due ungheresi sono state della durata di poco meno di un anno, e le ho troncate una volta che ho capito che non si sarebbero mai trasferite in Italia. La storia con la polacca invece l'ho avuta in Italia.

Un mio amico ha fatto per diversi anni la spola con un paese dell'est ma non c'è ha fatta a farla venire qui, oltre a spendere tanti soldi. Per me è importante la possibilità di farla venire prima qui, poiché per motivi di lavoro in diversi mesi dell'anno non mi posso assentare, il piano ferie viene redatto all'ultimo momento e tenendo conto in via prioritaria delle esigenze dei più anziani di età (sono il secondo più giovane dell'ufficio), dunque conoscendo il proprio periodo anche appena un mese prima, con difficoltà già sperimentate nella ricerca di un albergo, inoltre nei miei viaggi all'estero per ovvie difficoltà che si possono incontrare ho sempre avuto un compagno di viaggio e quando non l'ho trovato ho dovuto rinunciarci.

Allo stato attuale non potrei muovermi da qui per almeno 8/10 mesi, in quanto [....] .

In tutto questo periodo c'è lo spazio sufficiente affinchè la ragazza venga in Italia, tenendo conto anche dei fattori climatici che nel semestre freddo vista la probabile provenienza la avvantaggiano.
Una volta avvenuto il primo incontro, se positivo ci si trova pronti per un nuovo incontro magari più lungo in estate da lei.

La ragazza non perde tempo con me ed io non mi illudo di aver conosciuto una persona che non incontrerò mai, come quel caso che le ho raccontato nella mia precedente lettera.

Ho conosciuto questa ragazza tramite agenzia alla fine dell'inverno, dopo poco tempo in maniera "gentilmente dittatoriale" mi ha detto che dovevo andare lì da lei; passato il periodo di duro lavoro in primavera-estate ho cercato un compagno di viaggio, ma non l'ho trovato, l'ho invitata a venire qui e mi ha messo come scusa che non aveva i soldi, le ho detto allora che avrei pagato io, e mi ha messo altre scuse, mentre io stavo sulle spiagge dell'Adriatico, lei è andata a Parigi!!! ma non da me in Italia.

Tornando al discorso dell'elenco delle schede, una volta scelte quelle che mi piacciono, tatticamente parlando sono costretto a puntare prima sulle straniere residenti in Italia, poi su quelle residenti in paesi confinanti (al massimo 1500 km.) e poi sulle altre, questo tenendo conto dei motivi sopra elencati, in quanto di viaggi lunghi, se tutto va bene difficilmente se ne parla prima dell'estate; è ovvio che se una lettone vuol venire a Natale per esempio o a marzo quando il clima da noi è già mite, mi facilita molto oltre al non farle perdere tempo. Spero che le mie motivazioni siano comprese, viste anche le mie esperienze precedenti.

Carissimi saluti.


Per risponderle adeguatamente dovrei dirle troppe cose e non ne ho il tempo. Quindi mi scusi se toccherò solo due punti che mi sembrano fondamentali e non dirò nulla a riguardo di altri sui quali peraltro avrei molto da dire:

Lei dice che in agenzia le ragazze sono motivate a venire in italia e quindi se le cose fra due persone vanno bene non ci saranno problemi per il trasferimento. Questo non è assolutamente (e meno male) vero.

Le ragazze si iscrivono in agenzia per trovare l'uomo col quale passare la vita, non per trasferirsi in italia.. si dicono disposte a farlo per il fatto che nel loro paese non trovano (perché non ci sono di numero e questo per svariati motivi, di nascita proprio e poi per l'emigrazione e per l'alcolismo e la disoccupazione che abbrutiscono i pochi uomini rimasti) l'uomo giusto.
Quindi diffidi dalle agenzie che invece reclutano le ragazze (ben diverse da quelle normali) che si iscrivono per venire in Italia.
Quelle sono ragazze che pur di espatriare giungono a compromessi quasi sempre poi deleteri per il futuro della coppia.
Quando Lei troverà la ragazza giusta avrà, come tutti, il problema di farle superare il grosso trauma della rinuncia alla sua famiglia, ai suoi amici, alla sua lingua, al suo paese.
E sarà quella la prova (l'unica) del vero sentimento che sarà nato tra voi

Seconda cosa è che io non subordinerei la ricerca della ragazza ad una questione logistica. Rivolgersi ad un'agenzia vuol dire aumentare a dismisura le probabiltà di trovare la donna della propria vita, mi sembra molto riduttivo nello stesso tempo restringere di nuovo le probabilità soltanto per questioni che sono comunque facilmente risolvibili.
Lei deve risolvere UNA SOLA VOLTA, si spera, la situazione di single nella quale si trova, mi sembra che un po' più di impegno sarebbe necessario per ottenere il miglior risultato possibile.

Ho una quantità incredibile di lavoro che non mi permette di dilungarmi e mi dispiace, penso comunque che non sia ancora adesso il tempo di discutere troppo delle successive mosse. Per intanto è importante individuare le persone interessanti a livello visivo e caratteriale.. poi il resto..


torna all'indice torna all'indice

pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

home page agenzia matrimoniale
© Copyleft 2000-2012 Maruska