agenzia matrimoniale Maruska - domande e risposte del mese di novembre 2003

Abbiamo deciso di pubblicare lettere che riceviamo e la cui lettura può essere utile a tutti coloro che vogliono informazioni: sono lettere rigorosamente vere (naturalmente rese anonime per il rispetto della privacy)
[attenzione: qualsiasi prezzo o qualsiasi informazione riguardo a documenti, visti, orari cui si faccia riferimento in queste lettere si riferisce alla data nella quale la lettera è stata scritta]

indice delle altre lettere


novembre

Date: Tue, 11 Nov 2003 18:07:37 +0000

115476

Salve cara Elisabetta, come le va? Spero tutto ok.

Come promesso le racconterò la mia piccola disavventura di questa estate capitatami a Kiev.

Innanzi tutto le dico che le cose con Olesia stanno andando bene, Tutto il mese di agosto l'ho passato in Ukraina in Krimea, alloggiato a Partenit, vicino a Yalta, a casa di Olesia.
Ho passato una vacanza veramente indimenticabile.
Presto ci rivedremo, forse tornerò in Ukraina a fine anno, purtroppo ancora non sono riuscito a farla venire in Italia, respinta la richiesta per suo visto turistico ora sto provando con il visto lavorativo, purtroppo i flussi migratori sono ancora chiusi.

Allora, il 31 Agosto mi trovavo a Kiev in attesa di imbarcarmi in aereo per l'Italia.

Sono arrivato in questa città la mattina stessa con il treno da Simferopoli. Mi trovavo con molte ore da far passare prima della partenza. Decido quindi di girare un pò per Kiev.

Ricordo di essermi incamminato attirato da un giallo oro di una cupola di una chiesa ortodossa.
Arrivo a questa chiesa, molto bella e decido di entrare a visitarla; davanti nel piazzale si stava celebrando il rito del lancio del riso di una coppia di sposi, c'era intorno a me molto rumore e molta allegria.

Stavo camminando nel piazzale in cerca della porta centrale della chiesa per poter entrare, quando accanto a me vedo un signore che si china per terra e raccoglie una busta; niente di strano, ma mi accorgo che questa busta era piena zeppa di banconote, dollari, euro, grivne; il signore che si era piegato a raccattarla aveva lo sguardo stupefatto, e gli scappa anche un grido di gioia... mi chiede se era mia quella busta, ovviamente dico di no, quindi se la mette in tasca tutto contento; intanto aveva capito che ero straniero, mi chiede se per caso ero ero francese, dico no Italiano, e lui subito con un "evviva del Pierro" "evviva del pierro" "io Juvve... ecc. ecc."

Nel frattempo dietro di noi vedo un signore, visibilmente agitato che cercava qualcosa per terra.
Ci raggiunge, continuando a guardare per terra e ci dice qualche cosa in ukraino, ma intuisco che cercava una busta e ci chiedeva se l'avevamo vista. Chiede al signore che parlava con me se passando di là avesse visto per terra una busta, e lui subito "niet, niet, no no"... negava qualsiasi cosa. Chiede anche a me se avessi trovato qualche cosa, d'altra parte ero passato proprio dove doveva essere avvenuto l'eventuale smarrimento, e io no no, e faccio cenno di chiedere all'altro tizio che nel frattempo se ne stava andando.

Questo tizio reggiunge l'altro che se ne stava andando, voleva a tutti i costi che gli facesse vedere le tasche, dopo un discussione un pò movimentata quello vuota le tasche da cui però non esce niente; l'altro insiste, vuol vedere anche dentro la giacca e dentro il portafoglio. La discussione va avanti per un pò, naturalmente tutto parlato in Ukraino; alla fine l'altro gli fà vedere pure il borsello ma vuoto.

A questo punto, il" cercatore" si volta verso di me con la faccia infuriata, e con le mani mi minaccia gesticolando come per dire, "allora l'hai presa tu,allora ce l'hai tu la busta", ed in mezzo alla piazza comincia ad urlare verso di me, io per discolparmi faccio vedere che ho solo una camicia e non posso nascondere nulla e gli apro pure il mio portafoglio facendogli vedere che non ho che poche grivne, ...... già il portafoglio..., come un pirla c'ero cascato, quei due non aspettavano altro che io tirassi fuori dalle tasche il borsellino, è stato un attimo, un guizzo e me lo avrebbero preso, ma ho mangiato la foglia appena in tempo, già erano pronti allo scippo.

Ma per fortuna niente, mi sono girato in tempo e me ne sono andato confondendomi nella folla di persone che festeggiavano il matrimonio.... e quei due se ne sono andati via insieme.

Ecco tutto.

Per questa volta tutto ok.

Tanti cari saluti,
Luca

Date: Tue, 11 Nov 2003 18:07:37 +0000

From: "Staff Algian Viaggi"

Date: Fri, 24 Oct 2003 18:15:37 +0200

Spett. Organizzazione

Siamo lieti di comunicaVi i nuovi collegamenti aerei per la Polonia e l'Ucraina. Siamo disponibili per un'eventuale collaborazione o per informazioni al Numero verde 800 20 1212

Alessandro Monti

Algian Viaggi GSA
NUOVO COLLEGAMENTO ITALIA - POLONIA
Voli diretti da Roma e Napoli per Rzeszw
Partenze/Ritorni del 16-18-20-22 Dicembre 2003
Partenze/Ritorni del 03-05-07-09 Gennaio 2004
E DAL 11 GENNAIO 2004 PARTENZE TUTTE LE DOMENICHE
Andata e Ritorno Euro 370 Tasse incluse
Solo Andata Euro 225 Tasse incluse

Lvov
Voli diretti da Roma, Napoli e Brescia
Partenze tutte le domeniche
Andata e Ritorno Euro 370 Tasse incluse
Solo Andata Euro 225 Tasse incluse
email: info@algianviaggi.com



torna all'indice torna all'indice

pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

home page agenzia matrimoniale
© Copyleft 2000-2012 Maruska