agenzia matrimoniale Maruska - domande e risposte del mese di marzo 2003

Abbiamo deciso di pubblicare lettere che riceviamo e la cui lettura può essere utile a tutti coloro che vogliono informazioni: sono lettere rigorosamente vere (naturalmente rese anonime per il rispetto della privacy)
[attenzione: qualsiasi prezzo o qualsiasi informazione riguardo a documenti, visti, orari cui si faccia riferimento in queste lettere si riferisce alla data nella quale la lettera è stata scritta]

indice delle altre lettere


marzo

Date: Fri, 21 Mar 2003 23:36:18 +0100

Subject: due domande..

Gentile signora Elisabetta, ha tempo per due domande?
prima di tutto la sua agenzia si rivolge a una clientela elitaria o no?

Glielo chiedo perché visionando le schede delle ragazze ho notato che moltissime sono laureate, sanno 2, 3 lingue e svolgono lavori di un certo livello. La domanda è pertinente poiché io sono un agricoltore e le assicuro che non mi sognerei nemmeno di conoscere donne di questo tipo.

Un'altra cosa che le parrà strana, ma donne un po' meno vistose, meno avvenenti un po' più semplici ce ne saranno ben in Russia, o sono tutte sventolone bionde di 1,80? Le giuro che mi sentirei piuttosto a disagio vicino a una che pare la sosia di Nicole Kidman....

Nei dintorni a dove sto io si sta verificando il fenomeno della "moglie russa amante bambini casa" cioè ne arrivano a frotte: come mai, prima dove erano? Sono tutte maledettamente belle belle belle, anche troppo, solo che parecchie hanno avuto comportamenti direi "leggeri" e non sto esagerando, mi creda, ho il timore che la loro cultura in fatto di relazioni sia lontana anni luce dalla nostra visto che non sono state a pensare 2 volte a cambiare partner.

Non è mica che hanno bisogno di uno stupido qualunque (tipo io) che le porti qui e poi alla prima occasione di "miglior partito" se ne vadano?

È vero o è solo una mia impressione? L'ho vista in tv a Uno Mattina e lei signora mi è parsa una persona seria e non una venditrice di illusioni, ma mi dica come è possibile che durino coppie così male assortite come ne vedo parecchie qui, tipo lui 50 anni tutto meno che bello e lei 25 anni bella come una dea?
ciao

Non ho ben capito che domande mi fa e che risposte si aspetta.. Ha notato che molte ragazze nostre iscritte sono laureate, ok, ma molte no. La laurea comunque nell'est europa non implica far parte di un'elite di persone, conoscere due o tre lingue nemmeno, le insegnano a scuola già dalle prime classi, svolgere lavori di un certo livello, se per "certo livello" Lei usa come metro il nostro, per il quale l'operaio e l'agricoltore sono di un "basso livello" rispetto ad un medico o ad un ingegnere... In Russia non è così, i lavori, hanno tutti la stessa dignità e importanza in un contesto sociale nel quale si è insegnato appunto questo.

Mio marito che si è laureato in repubblica Ceka doveva passare le estati a raccogliere il luppolo, non per suo diletto, ma per valutare la faticosità e l'impegno che comunque un lavoro manuale comporta. E frequentava il liceo e l'università (senza possibilità di "assenze" o "rinvii") ben sapendo che il suo futuro lavoro sarebbe poi comunque stato remunerato meno di un lavoro nel quale l'impegno fisico era maggiore. Allo stato attuale delle cose lo stipendio per una ragazza che è medico è identico a quello di un'operaia.

Inoltre la Sua lettera si svolge con presupposti che sono di per sé falsi. Lei parla di queste ragazze come di persone che non aspettano altro che di venire qui. Cosa che è assolutamente non corrispondente alla realtà. Se avesse letto le tante lettere che pubblico se ne sarebbe forse accorto. Le ragazze dell'Est si rivolgono alle agenzie matrimoniali non per andarsene dalla loro terra, ma per trovare un uomo col quale vivere la loro vita che nella loro terra non trovano. L'ho già ripetuto tante volte, lo faccio ancora: in Russia e nell'est in generale c'è una percentuale di uomini molto minore a quella delle donne, a questo si aggiunge che, per le cattive condizioni economiche quasi tutti gli uomini validi cercano lavoro all'estero, in Australia, Canada, Europa occidentale o semplicemente nelle capitali, Moska e S. Pietroburgo, o ancora si arruolano e quindi vengono dislocati nelle città di frontiera o nei posti dove l'esercito ha "da fare". E per finire c'è poi da dire che spesso, quelli che non sono partiti bevono, la piaga dell'alcool, forte e radicata, colpisce soprattutto gli uomini.

Allora c'è da stupirsi se tante ragazze (ma rispetto ai milioni e milioni di abitanti dell'est non sono poi in percentuale così tante) cercano il loro futuro marito all'Est?

Tutto questo che ho per l'ennesima volta elencato non vuol certo dire che non esista un minima fascia di persone che vuole intensamente e solo venire in occidente per migliorare la sua condizione di vita. Ma queste persone non si iscrivono nelle agenzie matrimoniali, queste persone sono esattamente come noi, che nella condizione di chi non trova lavoro lo cerchiamo fuori dal nostro paese, e andiamo dal sud al nord, o in Germania e una volta partivamo per l'America o l'Australia. Di donne che si sposassero all'estero per sistemarsi ne ha mai sentito parlare?

Per venire poi ai Suoi esempi, mi sembra abbastanza improbabile che quello che Lei racconta corrisponda alla realtà.

Credo che Lei si riferisca a qualche caso isolato di coppie formatesi chissà come, magari tra avventuriere e avventurieri e non fra persone che si sono innamorate. E Le assicuro che i miei clienti non sono così, nessuno dei miei uomini cerca un'avventuriera e certamente saprebbero riconoscerla subito.

E riguardo infine al "mal assortimento" delle coppie, mi dica se è in grado Lei di giudicare quale sia un buon assortimento. Nel mio lavoro, e sono anni che lo faccio non saprei io capire qual'è un "buon assortimento"... la stessa "relativa" bellezza? La stessa altezza, lo stesso grado di cultura? La stessa età? Se ci fosse una formula l'amore si venderebbe al supermercato, ma per fortuna l'alchimia dell'innamoramento almeno per ora è misteriosa e sconosciuta

cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova


Date: Wed, 12 Mar 2003 23:38:23 +0100 (CET)

Subject: Internet è un oceano e ci si trova di tutto!!

Gent.le Sig.ra,
sono un ragazzo che ha in corso, da circa 7 mesi, una felice relazione con una ragazza russa.
Le scrivo per esprimerle la mia personale, per quanto può ritenere utile, osservazione riguardo la sua risposta all'utente che ha rilevato la presenza di ragazze che si fanno pagare i "presunti" costi dei viaggi, visti, passaporti, ecc, senza poi far seguito a tale generosa disponibilità, se non per impinguare i loro conti correnti. [lettera del 4 marzo 2003]

Perchè trova scandaloso che qualcuno segnali tali disdicevoli comportamenti? Capisco le sue osservazioni circa la liceità di tale "sistema", ma internet è un oceano di informazioni libere, aspetto positivo, e, questo invece è il lato negativo, senza alcun controllo. Ciò non giustifica il diffamare ingiustamente qualcuno, ma evidentemente qualcosa di poco piacevole deve pur essere successo. Non capisco onestamente, e guardi che io sono il primo a difendere l'integrità ed onestà di queste splendide ragazze, il suo atteggiamento garantista a senso unico, non pensa che anche noi maschietti dovremo tutelarci da chi specula sui nostri sentimenti e ci vuole guadagnare sopra!

Penso che gli uomini intelligenti non si facciano spaventare da queste segnalazioni di tali squallidi espedienti, penso tuttavia che sia opportuno avvertire, nei modi più precisi e circostanziati possibili, dei pericoli che si possono celare, senza per questo gettare fango e fomentare pregiudizi sia a carico dei seri operatori del settore, che nei confronti delle oneste e stupende donne dei paesi dell'est.

La libertà d'informazione deve essere sempre e comunque garantita, sta alla capacità di discernimento e di giudizio del singolo, il compito di stabilire dove sia il buono ed il cattivo. Cordiali saluti.

Lei ha perfettamente ragione in quello che dice, so bene che in internet si può trovare ogni sorta di criminale, come, credo, lo sappiano tutti, ma io puntavo il dito su due aspetti:

  1. sul "processo con condanna senza prove" al quale vengono sottoposte queste ragazze

    Nell'agenzia in questione vengono pubblicate le foto con gli indirizzi di casa delle ragazze diffamandole su SEMPLICE RICHIESTA DI UN UOMO CHE RESTA ANONIMO...

    Mi dica Lei se questo non è una cosa da far inorridire...

    Tanto più che io so per la mia esperienza quante volte succeda che un uomo mi telefoni raccontandomi un sacco di cose vergognose di una ragazza e poi alla luce di indagini mie più approfondite viene fuori che si era trattato di grossi equivoci dovuti a loro incomprensioni o addirittura a semplici calunnie

    Lei non sa quanto è grande la sete di vendetta che anima la mente degli innamorati abbandonati..

    In genere tutti i casi effettivi di scammer (guardi che a noi non è mai capitato in 12 anni!!) sono dovuti al fatto che l'uomo vuol far venire la donna nel suo paese senza conoscerla prima ed è chiaro che i delinquenti si annidano nelle strutture che permettono loro di rimanere anonimi o nascosti

    E aggiungo che anche se fossero situazioni vere quelle delle quali parlavamo con il mio cliente, non è quello il modo!! Viviamo in una società civile che deve il suo nome al sistema giuridico che si è data, non viviamo fra i selvaggi che si fanno giustizia da sè

    Seneca diceva: ubi iudicat qui accusat, vis, non lex valet, dove giudica chi accusa, la forza, non la legge prevale!

  2. sulla "pena" inflitta: la "gogna" che, come tutti sanno, è distintiva del periodo più buio della nostra storia, il medioevo
Aggiungo un'ultima cosa: non sono assolutamente garantista a senso unico, ma si metta nei miei panni: sono subissata da continue accuse infondate riguardo alle "ragazze russe in genere", tutti i giorni (non scherzo, sa? assolutamente TUTTI i giorni) ricevo lettere o telefonate di persone che mi dicono che vorrebbero conoscere una ragazza russa ma hanno saputo da amici o conoscenti che queste vogliono solo i soldi, solo la cittadinanza, solo fregare gli uomini... E poi nella mia realtà di diverse migliaia di contatti fra uomini e donne vedo che la situazione è COMPLETAMENTE diversa..

Mi dica Lei se non cè da perdere la pazienza!
Se a questo aggiunge le agenzie che alimentano i pregiudizi per avere un loro tornaconto.. allora proprio mi incazzo

Grazie Gent.le Sig.ra per la sua esauriente risposta.
Nella stessa situazione, con le dovute proporzioni, mi ci trovo spesso anch'io, sapesse quante volte gli amici, od i parenti, ora la mia ragazza è tornata in Russia, mi mettono in guardia da possibili "trabocchetti"; alla fine però me ne frego altamente, cosa che consiglio di fare anche a lei.
Purtroppo come dice un antico detto: "Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce". 10.000 unioni felici e senza problemi non fanno tanto clamore quanto 1 andata a male, almeno nella testa delle persone poco "intelligenti", ed allora vuole rovinarsi la vita combattendo contro i mulini a vento? Non ne vale veramente la pena! Auguri a lei ed a tutti i suoi clienti (uomini e donne) e buon lavoro.
Cordiali saluti.


Date: Tue, 04 Mar 2003 18:42:47 +0100

Subject: Se vuole avvisare i suoi clienti italiani

I am a white male and I would like to report to you about a scammer from Lugansk. Her full name and addresses are: xxxx, xxx,xxx,xxx, No Telephone number, of course. She is trying to get me to send her money by Western Union for her passport, airline tickets and visa to come to the United States. Oh well, it is my loss once again; I guess I will have to pass on this one. Please add her profile to your scammer list. Sincerely, S.H.

[in allegato le foto di una nostra iscritta, il suo indirizzo postale e le sue lettere a questo anonimo delatore. Inoltre il link ad una agenzia che pubblica le lettere anonime nelle quali gli uomini si lamentano se le ragazze chiedono soldi per i viaggi riportando nomi, indirizzi e foto delle ragazze.]

sì vorrei avvisare i miei clienti che ci sono agenzie che pensano di potersi permettere di farci tornare nel medioevo e di far, per i propri comodi, giustizia da sé

Trovo oltremodo vergognoso che, sostituendosi alla legge, e per spaventare i probabili clienti e gettar discredito sulle ragazze russe in genere si possano permettere di pubblicare foto e infami calunnie: le esigenze di intimidazione portano, infatti, come nel Medioevo alla diffusione del marchio e della gogna

E quandanche calunnie non fossero (vede quanto schifosa sia questa pratica? riesce comunque a mettere il dubbio anche a me che dubbi su questo non ne ho) è questa un'azione che ledendo i diritti propri di una società civile ci fa equiparare alle società pre-illuministe

E mi stupisce che a Lei non abbia fatto lo stesso effetto

Che tristezza nel vedere tanta cattiveria, nel pensare che ci sia gente del genere

Probabilmente a molti uomini fa l'effetto che dice lei. Forse per trovare una giustificazione.
Io posso solo dire, dalla mia esperienza personale, che le ragazze della sua Sua Agenzia sono ASSOLUTAMENTE SERIE!
Io, sinceramente, me ne frego! So come muovermi!
Non sono un deficiente come pensano queste agenzie!
Se ricorda le dissi che avevo contatti anche con altre agenzie, ma ho trovato piu casini da loro che "meta bastano" (cosi si dice a Parma per significare l'inconsistenza).

Se la prende forte vero? Ad ogni modo lo sa che tengo tutto sotto controllo! ;-)

Poi delle informazioni ne fa uso che crede piu opportuno.

Grazie della prosa filosofica. Ha fatto lettere?

Saluti

guardi che io non stavo disquisendo sul fatto che le mie isritte fossero serie in contrapposizione ad altre che invece non lo sono. Non ho certo la prerogativa io della serietà delle persone, né faccio selezioni se non quando sono certa di falsità o situazioni anomale (e la mia selezione si riduce semplicemente alla cancellazione dal mio archivio). Ma non mi sognerei comunque mai di ergermi a giudice o di sostituirmi alla legge

Nella fattispecie mi sconvolge tanta cattiveria. Nemmeno al mio peggior nemico oserei pensare di fare una cosa simile. Credo che la diffamazione sia una delle armi più dolorose e difficilmente combattibili che ci sia. Lei dice che se ne frega, ma ha provato a pensare di essere al posto di una di quelle ragazze? Anche nella remota ipotesi che qualcuna di loro fosse colpevole di aver preso in giro e fregato dei soldi a qualcuno Lei pensa di poter paragonare la sua "colpa" alla pena inflitta? Ce la prendiamo tanto con le civiltà che usano la legge del taglione, la lapidazione o altre forme incivili..

E non ne rida.. non dica che se ne frega, dovrebbe partire da lì la sua indignazione. Perché la sua futura moglie che sarà una ragazza onesta e deliziosa ha bisogno fin da ora che Lei la difenda da queste infamie che alimentano i pregiudizi. Far finta di niente è quasi connivenza

Mi scusi, me la "prendo forte" come dice Lei proprio perché questa lettera mi è arrivata da Lei e mi sono accorta che non ne è rimasto sconvolto

Avrei centinaia di cose a aggiungere e avrei la possibilità (con 12 anni di esperienza sulle spalle) di dimostrare quanto siano improbabili le situazioni prospettate in quel sito, ma non lo voglio fare.. Non si fanno i processi con "accuse" e "difese" fuori dalle aule dei tribunali, checché se ne dica restano solo chiacchere e sarebbe come cancellare 600 anni di civiltà

Probabilmente mi sono spiegato male.
Il mio "me ne frego" era indirizzato all'agenzia, nel senso che se tutti facessero come me... non avrebbero vita!
Siccome non possiamo farci niente, l'unica via e la... indifferenza! Di piu non posso. Anche quando mi indigno non ho risolto un tubo di niente. Ripeto, se tutti facessero come me non ci sarebbe QUEL SITO! Poi lei e libera di pensarla come meglio crede, ci mancherebbe!
Certo che ci penso alle ragazze che "si ingegnano" e fanno bene perche lo fanno quasi solo agli americani, a cui non vanno molto le mie simpatie (salvo in alcuni casi) !
Ha deciso di scendere in campo politico per difendere questo tema? :-)

E poi, se sto IO cercando una moglie in questi paesi.... ho gia detto tutto!

saluti

ps: se l'e presa proprio, eh?


Date: Sat, 01 Mar 2003 19:12:15 +0100

Subject: vorreilaluna traduce Bruce Sterling, in Saint Petersburg

Dalla finestra di un taxi veloce, San Pietroburgo è un misto architettonico che fonde insieme Venezia, Amsterdam e Parigi. Concepita come una finestra della grande Russia sull'Occidente, la città fu specificatamente disegnata elegante, avanzata e assolutamente europea. Il progetto ebbe successo, se non si fa caso ai lunghissimi viali e alle colossali scalinate delle imprese.

La Russia Zarista non amava contenersi. La Russia zarista era il fulgore politico ed economico di San Pietroburgo, e disdegnava contenersi. Fecero qualcosa a cui amavano pensare come a "grande magnificenza".
Il gusto zarista è nervoso e pieno di particolari eccedenti: se le fontane di Versailles sono eleganti, allora un campo di fontane delle dimensioni di una portaerei sarà ancora meglio. Se un cherubino dorato sarà piacevole, allora un'intera "squadra della morte" di cherubini dalle auree ombre varranno i soldi spesi.

La località non fu scelta per motivi naturali, poiché è sul delta di un fiume, non era nientemeno che una palude. Tutti questi grandi templi in onore dell'autocrazia zarista sono pericolanti su parafitte, costruiti sulla sabbia. Le strade sono rovinose; le si accomoda, si ghiacciano e si rompono. Non ha aiutato il fatto che i Nazisti fecero scoppiare 100 mila bombe all'interno della città; è come se l'intera città fosse stata presa e rivoltata. I Sovietici, occupati con le loro imprese (cisterne, reattori nucleari, dighe giganti, costosi veicoli spaziali), non cancellarono mai del tutto i danni della devastazione.

San Pietroburgo non è Europa: nemmeno adesso, nemmeno per metà. È la piccola, dolce e tenera sorella di Mosca. La San Francisco russa, un luogo dove ti rechi se provi l'atavica urgenza di metterti fiori tra i capelli.

La moderna San Pietroburgo è Pietroburgo 3.0: la prima liberazione fu zarista, la seconda fu la Leningrado comunista, la terza è la capitale globale San Pietroburgo, solo un altro amichevole porto del Baltico, un grande richiamo turistico.

Costruita come finestra della grande Russia sull'Occidentale, è diventata la finestra dei visitatori dell'Ovest sull'Est.



torna all'indice torna all'indice

pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

home page agenzia matrimoniale
© Copyleft 2000-2012 Maruska