agenzia matrimoniale Maruska - domande e risposte del mese di marzo 2002

Abbiamo deciso di pubblicare lettere che riceviamo e la cui lettura pu essere utile a tutti coloro che vogliono informazioni: sono lettere rigorosamente vere (naturalmente rese anonime per il rispetto della privacy)
[attenzione: qualsiasi prezzo o qualsiasi informazione riguardo a documenti, visti, orari cui si faccia riferimento in queste lettere si riferisce alla data nella quale la lettera è stata scritta]

indice delle altre lettere


marzo

Date: Wed, 20 Mar 2002 11:58:11 +0100

Subject: un ex vi scrive

Buongiorno,

si ricorda ancora di noi?

Siamo [....]
Oggi ho visitato per la prima volta il vostro sito e sono rimasto impressionato per la mole di lavoro che state svolgendo.
Curate proprio tutto nei minimi particolari. Complimenti!
Forse quest'anno ad Agosto andiamo in Ucraina e se in quel periodo fate il meeting veniamo a trovarvi.

Navigando nel vostro sito ho subito visto nella storia delle coppie anche le nostre foto. Vi pregherei per di toglierle perch qui in Italia non abbiamo fatto sapere ad alcuno questo fatto. Anzi, quando ci chiedono come abbiamo fatto ad incontrarci, aggiriamo sempre l'argomento. Questo il nostro segreto.

cordiali saluti

carissimi, tolgo le foto anche se mi dispiace perche' siete proprio belli, certamente Vi ricordo e saremmo davvero lieti di vedervi. Non siamo ancora sicuri se faremo i meeting nella vostra citta' (probabilmente si') definiremo il programma a meta' aprile

Mi scrivete di nuovo, cosi' ci mettiamo d'accordo?

cari saluti, Elisabetta


Date: Tue, 19 Mar 2002 23:56:30 +0100

Subject:

Ciao Bettina,
ti mando questo link (casomai non lo conoscessi).
Il programma radio LA VOCE DELLA RUSSIA

Le trasmissioni di questa radio in lingua italiana potete ascoltare ogni sera dalle 18.00 alle 19.00 (ora italiana) sulle frequenze di 9450, 7420 e 7370 kHz. Il programma viene preparato da una decina di persone tra giornalisti, traduttori, speaker: la squadra di persone quali sono convinti che gli italiani hanno il grande interesse per Russia, la sua storia e cultura. Da non perdere!

vedi il link: http://www.vor.ru/Italian/ital.html

Caro Giovanni, inserisco il link nelle mie pagine anche senza ancora aver ascoltato la trasmissione, ma so quanto tu sia attento e preparato e mi fido assolutamente del tuo giudizio

Peccato l'orario.. mi portero' una radio in ufficio

ciao, Bettina


Date: Sat, 16 Mar 2002 12:37:23 +0100

Subject: Si_fa_per_parlare!!

Gent.le Sig.ra,

un grande filosofo americano disse un giorno La più alta capacità dell'uomo è quella di saper differenziare e non quella di generalizzare.

Questa è la premessa che vorrei fosse ben chiara nell'esporle questa mia serena riflessione, per non cadere in banali stereotipi e limitate visioni socio-culturali.

Sono un uomo di 38 anni, di piacevole aspetto, di buona cultura ed intelligenza (spero!!!). Per lavoro mi sono recato spesso nei paesi dell'Est Europa, in particolare in Ucraina e Bielorussia.

Ho avuto anche 2 relazioni con 2 ragazze di Minsk che non sono andate a buon fine. Due ragazze con caratteri completamente diversi ma accomunate da un unico denominatore: la bellezza.

Ho due amici che sono sposati con ragazze russe e tutti e due si trovano molto bene, hanno degli splendidi marmocchi e tutto fila d'amore e d'accordo. Confortato da questi precedenti mi ero imbattuto in queste relazioni senza preconcetti (a dir la verità per carattere non sono tipo da coltivare pregiudizi, il mio motto è :Provare per Credere!!!) e con tutte le migliori intenzioni.

Ripeto signora non voglio assolutamente pensare di avere la verità in bocca, ma da un'obiettiva analisi sono giunto alla conclusione che la bellezza quando non è supportata da valori etici elevati non è un parametro affidabile.

Mi spiego meglio. Secondo il mio punto di vista non c'è niente di immorale nel voler migliorare il proprio tenore di vita, la propria condizione sociale, il proprio futuro insomma.

E' invece controproducente quando a questo positivo punto di vista non si accompagni un genuino e sincero interesse verso l'altra persona. Da come descrive le donne dell'Est sembra che loro siano completamente immuni da questa visione: Sig.ra, TUTTO IL MONDO E' PAESE, in questo caso sono sicuro che questa generalizzazione non è fuori luogo.

Così come è qui, così è anche là, una bella, ed ancor di più bellissima ragazza, se non dispone anche di una notevole onestà intellettuale, mette a disposizione ciò che la natura così benevolmente le ha concesso per migliorare la sua esistenza, e poco importa se magari l'uomo non è così giovane, così intelligente, così dolce e la relazione si poggi solamente su presupposti materiali.

Sicuramente ci saranno donne bellissime e con virtù morali cristalline, non lo metto in dubbio, ma purtroppo il nostro modello culturale consumistico sta prendendo sempre più piede anche in quei paesi, con la differenza che da noi ha impiegato circa 50 anni per essere metabolizzato (ma questo non vuol dire che sia un modello positivo, anzi), mentre là lo si vuole fagocitare in pochi anni.

La mia esperienza mi ha insegnato una cosa banale e sciocca, ma sono molte volte proprio le cose più elementari che si fa più fatica ad imparare, e cioè: non conta l'apparenza conta la sostanza.

Cordiali saluti.

La ringrazio della Sua attenta analisi, cerco di risponderLe sempre senza generalizzare che, come giustamente dice Lei, è quanto meno azzardato, e Le spiego il perché spesso sembra che io esageri in senso contrario. Io Le assicuro che quanto affermo è corroborato da innumerevoli esempi (che naturalmente non fanno una legge) e uso tutta la mia esperienza in questo settore per cercare di combattere i comunissimi pregiudizi che (basta che ne parli un po' in giro e puo' sincerarsene) che sono cosi' spiacevoli e offensivi per le ragazze per le quali lavoro e che conosco personalmente

Lei dice che tutto il mondo è paese, io non sono assolutamente d'accordo su questo, ogni cultura, proprio perché tale, ha le sue usanze e consuetudini che la rende quindi soggetta a semplificazioni di massima.

Poi non capisco per quale motivo Lei mi scriva che conta la sostanza piu' che l'apparenza, cioè non capisco perché me lo scriva come se io non condividessi questo pensiero. Io infatti credo che le donne dell'Est siano cosi' belle non per delle banali questioni estetiche, lo penso direi quasi esclusivamente per le loro doti morali e caratteriali. Se a poi questo si aggiunge anche un aspetto piacevole allo sguardo ben venga, ma Le assicuro che ho un'altissima percentuale di donne che si sono sposate nella mia agenzia che secondo i nostri stereotipi di bellezza, belle non erano, e questo probabilmente è dovuto al fatto che ci sono molti uomini che sanno guardare oltre...

siamo sempre a Sua disposizione, cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova

Gent.le Sig.ra Elisabetta,
la ringrazio della sua risposta.

Mi sono permesso di terminare la mia analisi con l'affermazione conta più la sostanza che non l'apparenza, non per farla comprendere a lei, ci mancherebbe, ma quanto piuttosto per ribadirla a chi, anche come me, può rimanere abbagliato solamente dall'aspetto esteriore di una persona, dimenticando la cosa più importante, e cioè i valori morali. Lei mi dice che le sue clienti molte volte non sono quei mostri di bellezza che magari uno si aspetterebbe, e questo conforta maggiormente la mia tesi, però vedendo le foto del suo sito uno è portato a pensare esattamente il contrario, poiché le ragazze fotografate sembrano tutte delle top model.

Chiaramente, non si arrabbi per carità, bisogna mostrare il meglio che si ha, però così qualcuno potrebbe illudersi di essere già entrato in paradiso senza prima averci lasciato le penne!!!

Un saluto.


Date: Sat, 9 Mar 2002 17:24:48 +0100

Subject: toc toc

Cara Elisabetta,

mi scusi per il tono forse troppo diretto ma mi sembra di aver capito che lei sia un po come una mamma per tanti cuori solitari in cerca di calore

sono capitato sul vostro sito per caso ma non ho pututo evitare di leggere i simpatici resoconti di viaggio ed anche alcune delle lettere pubblicate e quì veniamo al motivo della mia

ho 31 anni, vivo vicino a Milano, ho avuto la fortuna di avere una grande e meravigliosa famiglia alle spalle che non mi ha fatto mai mancare niente: ho pututo studiare, viaggiare, divertirmi...
ho auto in dote dalla sorte anche intelligenza, curiosità, salute e bellezza (dicono)...

dopo la spensieratezza dei 20 anni, durante i quali mi sono dedicato con successo al gentil sesso (straniere comprese) mi ritrovo alla soglia dell'età adulta con un buco che ogni giorno si fa più grande
i primi amici e compagni di liceo od università incominciano a sposarsi o ad avere figli
io mi ritrovo ancora in famiglia, con tanti interessi, cari amici ed un lavoro che amo ma... solo

un po' per colpa mia che ho dedicato gli ultimi anni a creare un'impresa di successo (incrociamo le dita) rubando tempo prezioso alla mia vita privata, ma soprattutto perché conosco le ragazze italiane e più mi convinco di perdere il mio tempo, neanche fossi alla ricerca del Sacro Graal: superficialità (quando non ignoranza), egoismo, falsità, mancanza di valori (fedeltà, amore per la famiglia...) sembrano la costante

non dubito che esistano ancora "brave ragazze" ma mi sento sempre più demoralizzato

premetto di avere amici e conoscenti felicemente sposati o che convivono con ragazze straniere (olandesi, tedesche, polacche, americane...) conosciute però in Italia, ma pensare di cercare una compagna, magari all'est, e per di più con l'ausilio di un'agenzia è un idea che non mi ha mai sfiorato figuriamoci poi per chi è da sempre e per tanti motivi considerato un buon partito

Per farla breve, mi sento un po stupido o per lo meno disorientato perché curiosando per il vostro sito mi sono però imbattuto nella scheda di una ragazza che mi ha a dir poco colpito

è molto giovane, 18 anni, ucraina e non parla lingue straniere, ai più magari non sembrerà neppure bellissima... ma c'è qualcosa in quegli occhi che mi ha stregato, non so se un velo di tristezza o che altro...
fatto sta che al momento mi ritrovo per così dire... disorientato

in base alla sua esperienza cosa mi consiglierebbe?

un saluto sincero

p.s.
dato che segnalate di averla incontrata, le allego una foto che riporta anche il codice della scheda se le può essere di qualche utilità

Le rispondo subito anche se Le giuro che il sabato sera sono davvero distrutta, ma mi ha colpito una coincidenza e per questo sono qui che mi perdo Sanremo per scriverLe. (forse è una scusa che mi cerco perché Ferrara che vuole tirare le uova a Benigni a me mette un'ansia!!)

Intanto La ringrazio per le belle parole e mi complimento per la bella lettera con la sintetica, ma esaustiva presentazione che fa di sé.

Ma non è quello... ne ricevo tante di belle lettere di presentazione, (chi sa dirmi perché gli uomini quando scrivono a me sanno raccontarsi sinceramente ed obiettivamente mentre invece poi quando scrivono alle ragazze di loro stessi ne escono letterine noiose e insipide, tutte uguali?) in genere rispondo con un prestampato nel quale c'è un riassunto delle varie possibilità di iscrizione, con pochi consigli e considerazioni... ma stasera, leggendo le Sue righe e prima di vedere la foto che allegava, sapevo già di chi mi parlava (Lei dirà che forza, le ho detto che ha 18 anni, quante ragazze di 18 anni con lo sguardo triste ci saranno?)

La grossa coincidenza invece comincia con il fatto che lei mi scrive oggi di una ragazza che quando si è iscritta l'anno scorso in estate ai nostri meeting, aveva soltanto 17 anni e io ho cercato di discutere con lei dell'impossibilità per me di iscriverla, non avendo ancora compiuto 18 anni... ma non capiva le mie stentate parole di russo, non riusciva a capire anche perché per la loro cultura (come per noi 50 anni fa) era normale e giusto cercare marito alla sua età.

Proprio mentre cercavo di spiegarmi con la ragazza sono arrivati al mio tavolo un mio cliente che ci stava accompagnando ai meeting da 10 giorni, che aveva appena conosciuto una ragazza e (diceva concitato) che aveva davvero trovato una che gli faceva girar la testa, il problema era che non si capivano, lei non parlava una parola di italiano, né di inglese, ma era talmente carina e sembravano intendersi così bene con gli occhi che lui voleva soltanto che io capissi con lei se fosse una ragazza già iscritta da noi oppure ancora da iscriversi, perché, il motivo era semplice, lui aveva paura che adesso, se se ne fossero andati insieme lei e lui e poi lui l'avesse persa poi non sarebbe più stato capace di ritrovarla (c'erano circa 400 persone in quel salone) e voleva essere certo che io avessi tutti i suoi dati sul computer.

Ci vollero 10 minuti per riuscire a capire che sì i dati c'erano, che sì potevano andarsene e che sì, lui l'avrebbe certamente potuta ritrovare... E in quei 10 minuti io guardavo loro e cercavo sul computer e ogni volta che alzavo lo sguardo incrociavo quegli occhi melanconici, ma per niente tristi, anzi quasi (a sprazzi) ridenti che aspettavano la mia risposta. Fatto sta che ho finalmente poi desistito a convincerla che non la iscrivevo e ho semplicemente deciso che la iscrivevo lo stesso ma non le avrei presentato nessuno fino a che "Legge non permettesse". (Le foto le ha scattate Michal in quell'infuocato e afoso pomeriggio di agosto nella città forse più apocalittica dell'Ukraina che però ha davvero stregato tutti noi).

Mi dirà ma che barba e dove sta la coincidenza? Scriverlo è molto più lungo che pensarlo... ci arrivo.

Un'ora fa mio nipote è venuto a dirmi che c'era una busta infilata sotto il tergicristallo della mia macchina, sono andata a prenderla... In effetti la macchina è ferma da una settimana, sono stata ammalata e anche l'ufficio non ha seguito in questi giorni il solito orario...
Magari qualcuno arrabbiato del mio posteggio?
Erano le splendide partecipazioni di nozze di Viktoria e Stefano e il matrimonio era.. oggi! Naturalmente ha capito chi sono Viktoria e Stefano

Bene, ho finito la mia lettera. Vuol sapere cosa deve fare? E che ne so io? Penserà mica che io possa prevedere il futuro? Che io possa valutare dalle sue parole se è pronto per cominciare a cambiare la sua vita completamente?
Perché la sua vita cambierebbe davvero, sarebbe assolutamente e totalmente diversa da quel momento in poi.

Si presenti alla ragazza e avrò forse altri sproloqui da fare se nascerà un'altra storia, oppure non si presenti e si tenga questo sogno nel cuore

siamo sempre a Sua disposizione, cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova

Subject: ancora grazie

Gentilissima Elisabetta,

innanzitutto la ringrazio per la pronta risposta e per le Sue parole

noto che passiamo di coincidenza in coincidenza

questa ragazza ha il nome di una cara amica tedesca e di una storia impossibile, anche l'età era la stessa;
anzi quando la conobbi era diciassettenne

per quanto possano contare poche parole scritte durante un afoso pomeriggio estivo, potrei dire che la descrizione che la "nostra" amica fa di sé così come la sua descrizione del suo compagno "ideale" coincidono con la mia

quello a cui penso, e a cui Lei mi invita, non è uno scherzo, tanto più che enterebbero in gioco i sentimenti ed i sogni di una ragazza così lontana ma nel contempo così vicina ai miei pensieri

non vorrei svegliarmi una mattina accorgendomi che tutto era nato del momentaneo capriccio di un viziato ed immaturo ragazzo italiano

cosa può unire chi come me è cresciuto nella ricca, e spesso gretta, provincia dell'Italia del nord ed una giovane ragazza piena di sogni che difficilmente potranno realizzarsi in un paese provato da una storia avversa?

forse la mia è una domanda a cui si sarà stancata di rispondere, ma non rischiamo di essere visti solo come un'ancora di salvezza? ai loro occhi quanto importiamo per quello che siamo rispetto a quello che rappresentiamo?

penso che rifletterò un po sul da farsi, ma se nelle prossime settimane dovesse veder entrare nel Suo ufficio uno spaesato ragazzo... beh, potrei essere io

sperando che si sia già ripresa dal malanno, La saluto e Le auguro un buon lavoro

p.s. in risposta alla sua domanda, non sarà che dopo un momento di sincerità ognuno torna ad indossare quell'ipocrita maschera con la quale crediamo di difenderci dalle difficoltà della vita?

Subject: un'ultima domanda

Sig.ra Elisabetta,

la ringrazio ancora per l'attenzione dimostrata, Lei si chiederà "e adesso questo che vuole ancora?" il fatto è che "rischia" che io La venga a trovare prima del previsto... ;)

Le posso chiedere se e quale altro matto (e con che risultati) ha chiesto notizie della "nostra" XXXX?
a proposito quand'è l'ultima volta che ha avuto un suo feedback?

leggevo che state per organizzare il "tour" relativo al 2002, ha già un idea del periodo? perché io mi aggregherei volentieri, limitatamente alla tappa di Krivoj Rog, se sarà in programma io purtroppo, si fa per dire, con ogni probabilità trascorrerò tutto il mese di agosto all'estero per motivi di studio

confidando nella sua pazienza, la saluto e La lascio al suo lavoro

Le posso chiedere se e quale altro matto (e con che risultati) ha chiesto notizie della "nostra" XXXX?
da quando ha compiuto gli anni le ho mandato 7 schede e non ha ancora risposto di sì a nessuno (altre due gliele sto spedendo oggi)

a proposito quand'è l'ultima volta che ha avuto un suo feedback?
l'ultimo aggiornamento della sua scheda è del 15 ottobre

leggevo che state per organizzare il "tour" relativo al 2002, ha già un idea del periodo?
1/20 agosto

perché io mi aggregherei volentieri, limitatamente alla tappa di Krivoj Rog, se sarà in programma
sarà certamente in programma Krivoj Rog (Le ho detto che ci ha stregato?) direi verso l'8/9

Subject: glielo prometto

non La disturberò più se non per venirla a trovare ;)

posso chiederle qualcosa dei candiati che le ha proposto? età, carattere...

penso che abbia capito che il termine disorientato non mi calzi molto a pennello in questo momento

a presto (a questo punto...)

i primi 4 li ha scelti lei al meeting (ma io non ho spedito la richiesta perché aveva 17 anni)

questi hanno chiesto la presentazione e lei non ha risposto

questi li spedisco oggi

Subject: allora la disturbo ancora

ho paura che a breve Lei mi odierà, nonostante le belle parole che ha sempre avuto

mi scusi, ma i candidati che le ha presentato fino ad ora che problemi avevano?

vedo che siamo nello stesso range di età non c'erano disoccuppati, ubriaconi o peggio

nelle note caratteriali presentavano devianze particolari oppure erano tutti parenti di frankestein?

sob sob

p.s.
sto cercando di valutare la fattibilità dello spostamento del mio viaggio all'estero di una settimana (per andare a Krivoj Rog, pazzesco!)

Scusi che problemi hanno le altre 3000 ragazze iscritte nella mia agenzia che a Lei non interessano?

Le faccio questa domanda per farLe capire che le ragazze sono esattamente nella stessa posizione dell'uomo in questa fase di ricerca.

Normalmente un uomo che seleziona un centinaio di ragazze riceve una media di 10 risposte positive e a volte anche meno. Questo è dovuto al fatto che le ragazze si iscrivono per trovare l'uomo col quale sposarsi, cioè col quale passare tutta la loro vita (si sta già spaventando?) e quindi ci vanno molto caute a rispondere.

E' diverso durante i meeting perché le ragazze lì vedono moltissime schede e sono loro a scegliere per prima

Gli uomini che si sono presentati a questa ragazza non avevano nulla che non andasse, semplicemente non li avrà giudicati così interessanti..

P.S.
Prima di valutare lo spostamento di un viaggio mi sembrerebbe importante valutare se la ragazza è interessata a Lei. Le ripeto, si presenti (non però con la solita letterina della quale abbiamo già fatto considerazioni) e veda come va e poi, nel caso, non la vada certo ad incontrare durante un meeting!!!

La ragazza penserebbe molto male di lei in questo caso. Penserebbe che il suo interesse non è per lei, ma per il meeting, (una delle caratteristiche sulla quale non ho paura di generalizzare è che le ragazze dell'est non sono assolutamente mai competitive) sarebbe molto demoralizzata e non accetterebbe più un incontro che invece, forse, a fronte di un preciso, deciso e personale interessamento probabilmente potrebbe accettare

Subject: mi sento un cretino

ha ragione, Le devo chiedere scusa (anzi le dovrei alle migliaia di ragazze che si sono affiate alla Sua agenzia)

spaventato?
innanzitutto sono preoccupato, penso che avrà capito che sono un tipo tranquillo e riflessivo; ho sempre cercato di ponderare ogni mia azione (oddio, quand'ero più giovane ne ho fatte...) ma in questa situazione mi trovo completamento spiazzato e direi anche poco lucido
l'idea del viaggio ne è un chiaro esempio...

per il resto sono terrorizzato
non avrei mai pensato di potermi ritrovare in età (dicono) matura in preda a simili "pene"

La devo ringraziare per le Sue considerazioni e per i Suoi consigli, che ne dice se preparo le valigie per Pasqua?
scherzavo ;)

stavo curiosando nel Vostro sito, leggevo che alla presentazione è possibile allegare foto ed una lettera personale, per la traduzione della stessa come si può fare?

il "suo" sempre più frastornato YYYY

stavo curiosando nel Vostro sito, leggevo che alla presentazione è possibile allegare foto ed una lettera personale, per la traduzione della stessa come si può fare?
più che possibile direi indispensabile, in questo caso. La presentazione ad un'unica persona (che noi per motivi di tranquillità nostra non consigliamo mai) richiede davvero che la ragazza sappia che si tratta di una presentazione speciale

L'unica cosa della quale mi raccomando è la lettera, la farò tradurre, ma consideri che le traduzioni sono in genere piuttosto letterali e quindi cerchi di evitare le figure retoriche o le parole non di uso comune

Subject: una_curiosità?

sì, sono sempre io la sua Croce, YYYY di Milano

quanti sono i dementi che chiedono di essere presentati ad un'unica ragazza e quanti quelli che allegano una lettera personale a quella di presentazione?

tanto lo so che fra un po mi bannera l'indirizzo di posta per non ricevere più messaggi indesiderati :(

e farebbe anche bene mi sa

quanti sono i dementi che chiedono di essere presentati ad un'unica ragazza
pochissimi, quando posso, cioè quando vedo che è un vezzo cerco in tutti i modi di sconsigliarlo

e quanti quelli che allegano una lettera personale a quella di presentazione?
molti, ma come le dicevo il più delle volte le lettere sono tutte uguali. In ogni caso però raggiungono molto di più lo scopo prefisso, perché una delle cose che alle ragazze dell'est manca tantissimo è il corteggiamento, la galanteria che invece contraddistingue i latini

tanto lo so che fra un po mi bannerà l'indirizzo di posta per non ricevere più messaggi indesiderati :(

direi che invece queste sono le situazioni che più mi fanno amare il mio lavoro, cioè i film d'amore (o di sventura, ma pochi) dei quali io sono interessata e divertita spettatrice

Subject: mi tocca

cara Elisabetta,

penso che abbia compreso che ci incontreremo fra non troppo tempo a questo punto confesso di essere anche curioso :)

fino a pochi giorni fa non avevo la benché minima idea di quello che mi sarebbe capitato fra capo e collo

non più tardi di una settimana fa alla domanda "ma quando ti sposi?" ho quasi risposto con un insulto

sono anni che mi dedico anima e corpo al lavoro, che sia arrivato il momento di cambiare?

ennesima serie di domande stupide: di norma, se di norma si può parlare, come si sviluppano queste situazioni?

nel senso, si parte dallo scambio di lettere, ci si incontra una prima volta (magari in territorio neutro), poi in Italia...

nel caso le cose filino "liscie", le coppie si sposano? domanda idiota, mi spiego meglio, si sposano subito dopo?

vale a dire, ci si "deve" sposare o ci sono casi di più o meno prolungata convivenza?

per farla breve, quanto tempo può passare?

un sempre più preoccupato YYYY

a presto

p.s.
poi le chiederò i diritti per le ghignate chi si sta facendo ;)

nel senso, si parte dallo scambio di lettere, ci si incontra una prima volta (magari in territorio neutro), poi in Italia...
in genere nella città della ragazza e se va tutto bene così si conosce la famiglia, gli amici, l'ambiente

nel caso le cose filino "liscie", le coppie si sposano? domanda idiota, mi spiego meglio, si sposano subito dopo?
direi di no, in genere si pensa a sposarsi dopo un po' (5/6 mesi minimo)
vale a dire, ci si "deve" sposare o ci sono casi di più o meno prolungata convivenza?
ho casi di convivenze di oltre 6 anni, dipende dalle situazioni
per farla breve, quanto tempo può passare?
Se parla di permessi è un'altra cosa il permesso di soggiorno per motivi turistici è di massimo 3 mesi (non rinnovabili), in alternativa ci sono permessi di studio (10 mesi rinnovabili) o di lavoro (2 anni a seconda però del lavoro, rinnovabili)

Ma non cucinerei prima di aver cacciato (che espressione infelice, ma sono a corto di idee) penso che sia inutile programmare ora, come però penso che sia anche inutile dirle io a cosa non deve pensare

Subject: ???

il fatto è che come può capire sono di fronte ad una situazione imprevista ed i cui sviluppi sono imprevedibili

non è il mio ambiente ideale, l'ironia della sorte è che tra l'altro mi occupo di consulenza e programmazione

lei dice "si sposano dopo un po", 5/6 mesi? le posso confessare che sono terrorizzato

alla domanda "sei pronto?" mi appellerei al diritto di non rispondere

nell'ipotesi che avessi la fortuna d'incontrarla, come diavolo faccio a comunicare con una ragazza che parla solo Russo ed Ucraino?

conosco bene inglese e tedesco, un po lo spagnolo, capisco il francese... ma il russo no

l'unica cosa che ho cacciato finora è me stesso in un bel casino

p.s.
al sabato mattina capita di trovarLa in ufficio?

certo di sabato, come in qualsiasi altro giorno, sono in ufficio e Le racconterò di come si parlano lo stesso senza avere la lingua in comune, anzi non abbiamo cominciato questo carteggio proprio perché mi ricordavo di una coppia nella quale i due non si capivano nemmeno una parola?

Adesso però mi sento un po' in colpa perché mi lascio trascinare dall'entusiasmo e Le parlo come se stesse per partire e invece se fossi seria Le direi che le probabilità di conoscere quella ragazza sono molto poche, razionalmente parlando è forse una sciocchezza.

conosco bene inglese e tedesco, un po lo spagnolo, capisco il francese... ma il russo no
e allora visto che è così portato per le lingue lo studi.. il russo è una lingua meravigliosa e poi, come tutte le lingue parlate da così tanti popoli è anche una lingua piuttosto semplice

.. e non pensi ORA a sposarsi, ci penso io al matrimonio stasera che ho l'ottavo anniversario da festeggiare, quindi La lascio ai Suoi pensieri, invece di scrivere a me cominci a scrivere a XXXX che tra l'altro (sono andata a rileggermi la scheda e il questionario che aveva compilato per vedere se abitava nella stessa casa di qualcuna con l'email, a volte capita, questa volta no) scrive (e non l'avevamo messo nella sua scheda) che ogni tanto scrive poesie..

Subject: sarà_una_bella_sfida?

Carissima Elisabetta,

ha ragione, mi aveva già raccontato del non problema rappresentato dalla lingua diversa

così come adesso mi dice che realisticamente ho poche probabilità di conoscere XXXX
ma io non le avevo già detto che in questo periodo non sono molto razionale? le svelo un altro segreto, sono testardo e quando mi ci metto non mi ferma più nessuno

accetto la sfida

mi auguro che abbia festeggiato con gioia il suo anniversario, e chissa... magari un giorno le potrò scrivere per ricordarLe il mio :)

con riconoscenza e con la speranza di incontrarci presto

p.s.
sempre che gli amici non mi facciano rinchiudere in manicomio prima, mi considerano pazzo da sempre ma di questi tempi poi...


torna all'indice torna all'indice

pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

home page agenzia matrimoniale
© Copyleft 2000-2012 Maruska