agenzia matrimoniale Maruska - domande e risposte del mese di marzo 2001

Abbiamo deciso di pubblicare lettere che riceviamo e la cui lettura puó essere utile a tutti coloro che vogliono informazioni: sono lettere rigorosamente vere (naturalmente rese anonime per il rispetto della privacy)
[attenzione: qualsiasi prezzo o qualsiasi informazione riguardo a documenti, visti, orari cui si faccia riferimento in queste lettere si riferisce alla data nella quale la lettera è stata scritta]

indice delle altre lettere


marzo

Date: Wed, 21 Mar 2001 16:38:13 +0100

Subject: Informazioni
Spett.le Agenzia Maruska,
spaziando nell'universo internet per avere qualche informazione riguardo un mio problema "burocratico", mi sono imbattuto nel vs sito e forse, almeno lo spero, ho trovato l'interlocutore che cercavo.
Innanzitutto vi ringrazio dell'attenzione e del tempo che eventualmente mi vorrete dedicare, ora vorrei arrivare al nocciolo della questione.
6 mesi fa ho conosciuto, durante un viaggio di lavoro, una bellissima ragazza; dopo esserci frequentati per qualche giorno ci siamo messi insieme.
Circa 1 mese fa sono ritornato per stare insieme a lei una settimana e ci siamo ripromessi di trovare una soluzione a questa situazione che per ovvie ragioni non può continuare in questo modo. Lei deve laurearsi a giugno, e poi pensavo di farla venire qui in Italia per 1 mese per verificare la nostra compatibilità e quindi fare il grande passo entro l'anno.
Ora però mi è capitata un'occasione lavorativa interessante che però mi porterà ad abbandonare l'Italia (non so se temporaneamente oppure definitivamente)
........................................................
La domanda è questa: se ci sposeremo in sud America (penso che ci saranno meno problemi burocratici, di visto, ecc.) ed io dovessi ritornare in Italia, lei non dovrebbe avere più problemi di visto, di permesso di soggiorno, ecc., poichè io sono comunque cittadino italiano, giusto?
In poche parole, avendo una doppia cittadinanza, ma sposandomi in un paese estero, il coniuge acquisisce la facoltà di avere la cittadinanza italiana una volta rientrato?
Forse questo è un caso che non vi sarà mai capitato o forse sì, non so, io onestamente non saprei a chi rivolgermi e quindi provo a chiederlo a voi sperando di avere una risposta.
Grazie. Cordiali saluti.

Una volta sposati la Sua ragazza potra' avere il visto di ingresso in Italia, ma non e' automatico, bisogna comunque fare la richiesta. Le rilasceranno poi un permesso di soggiorno rinnovabile (ogni due o quattro anni a seconda delle questure) Non ci sono molte formalita'.

Dopo 6 mesi di matrimonio + residenza (oppure 3 anni di matrimonio senza residenza) la ragazza potra' richiedere la cittadinanza e non avra' piu' bisogno di permessi di soggiorno
cari saluti e tanti begli auguri
Elisabetta de Carli Maruskova

Grazie mille per le sue informazioni, auguro a Lei e a tutto il suo staff i migliori auguri di buon lavoro (da cupidi s'intende!!!).
Cordiali saluti.


torna all'indice torna all'indice

pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

home page agenzia matrimoniale
© Copyleft 2000-2012 Maruska