agenzia matrimoniale Maruska - domande e risposte del mese di dicembre 2000

Abbiamo deciso di pubblicare lettere che riceviamo e la cui lettura può essere utile a tutti coloro che vogliono informazioni: sono lettere rigorosamente vere (naturalmente rese anonime per il rispetto della privacy)
[attenzione: qualsiasi prezzo o qualsiasi informazione riguardo a documenti, visti, orari cui si faccia riferimento in queste lettere si riferisce alla data nella quale la lettera è stata scritta]

indice delle altre lettere

dicembre

Date: Sat, 09 Dic 2000 16:10:05 +1000

Signora Elisabetta sono Raimondo G . Oggi non riesco a mettermi in contatto con lei perché la sua linea è sempre occupata. Tuttavia sento il bisogno di confidarmi con lei ed è per questo che le mando questo messaggio e una lettera alla quale spero mi risponderà con la stessa franchezza di sempre.
Spero che ci terremo sempre in contatto.

allegato: Crisis! What Crisis?


Caro Raimondo, avrei voluto poterLe rispondere prima e anche più esaurientemente di così, ma il mio tempo è limitatissimo e devo essere mio malgrado molto stringata. Non mi soffermo troppo quindi sulle considerazioni a riguardo del comportamento della Sua ex ragazza che, palesemente inqualificabile, si è commentato da sé. Rispondo però a qualcuna delle Sue domande perché toccano argomenti di carattere generale e sono affermazioni che non condivido:
Perché secondo lei la maggior parte delle ragazze dell'Est aspira a sposarsi subito o in tempi molto brevi?
Secondo me non è vero che la maggior parte aspira a sposarsi subito o in tempi brevi, anzi, molti clienti si lamentano dicendo che le ragazze tendano a tirarla per le lunghe
Perché nella maggior parte dei casi, sono richieste dalle ragazze con maggiore insistenza le persone meglio posizionate socialmente e maggiormente abbienti?
Mi sembra legittimo richiedere a priori persone che siano socialmente posizionate e mediamente abbienti. Chi sarebbe così ingenuo da pensare che ci potrebbe essere qualcuno che non lo desideri. Diciamo però che non dovrebbe essere una discriminante e infatti in buona parte dei casi non lo è: ho coppie felicissime che hanno una situazione economica medio-bassa
Perché una percentuale molto esigua di ragazze dimostra il desiderio sincero e il conseguente impegno a imparare la lingua italiana?
Mi dispiace di nuovo doverLa contraddire, ma non mi sembra che sia una percentuale molto esigua quella delle ragazze che imparano l'italiano, anzi il contrario Direi che invece è infima la percentuale di uomini che studiano il russo.. lei obietterà che la coppia dovrà vivere in Italia, ma io penso che Lei si riferisse ad uno scarso interessamento della ragazza verso l'uomo, non verso la società, quindi perché l'impegno non dovrebbe essere reciproco?
Perché in paesi ex- socialisti, che hanno conosciuto l'importanza della cultura e il rispetto e l'amore per il valore della persona umana, queste cose sono ormai merce di scarsissimo valore aggiunto? Tutto questo non può essere spiegato solo dall'infelice condizione economica e dalla potenza delle suggestioni prodotte dal nostro mondo dorato e tecnologico. Eventualmente c'è qualche cosa d'altro dietro, un disagio ben più profondo che deriva loro dalla storia.
Perché Lei fa delle affermazioni con annesse spiegazioni mettendo dei presupposti falsi? Il presupposto falso è che queste siano merce di scarsissimo valore aggiunto. Non metto in dubbio che lo siano per un certo numero di persone, nella fattispecie la ragazza che Lei ha conosciuto, ma sono assolutamente certa che non e così in genere. Sono anche sicura che Lei lo sa già, ma che aveva bisogno di condivisione e comprensione, dopo una così brutta esperienza e che quindi voleva che io Le confermassi la mia opinione di sempre: cioè che credo che invece nei paesi socialisti la cultura sia ancora molto diversa dalla nostra che è basata soltanto sul profitto, si vede da infiniti esempi, dalla solidarietà, dall'onestà, dalla modestia e dalla sincerità della gente.
Le consiglio infine di non riflettere troppo su questa esperienza, non ha niente Lei da rimproverarsi, da quello che mi ha raccontato ha avuto soltanto molta sfortuna nell'incontrare una persona che non valeva una cicca. Vedrà che la prossima volta sarà diverso
Sempre a Sua disposizione, cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova

Cara Signora Elisabetta la ringrazio di cuore per la sua risposta. Con le sue parole,infatti, lei mi ha in parte liberato del tremendo peso che grava ancora sulla mia coscienza.Sebbene è vero che non sono stato assistito dalla buona sorte in questa mia ultima esperienza, è pur vero che ho dato con troppa leggerezza fiducia a una persona sconosciuta che non la meritava.Quindi le risorse che ho dissipato mi hanno impoverito sia dal punto di vista economico che da quello morale.Pertanto ritengo di riprendere la mia ricerca dell'anima gemella solo in futuro.Quando,cioè, dopo aver conquistato una posizione sociale e di conseguenza economica migliore sarò in grado di non mendicare affetto e rapporti umani, ma di poter scegliere veramente chi amare e con chi stare. La mia posizione attuale, infatti, è talmente debole e indefinita
da espormi a nuove fregature. Io credo infatti che le ragazze cerchino soprattutto protezione e sicurezza,cose che io adesso non sono in grado di offrire.
Tanti cari saluti e auguri per un sereno Natale e un felicissimo 2001!!!
P.S. Spero che ci risentiremo presto!
Raimondo Galante

Date: Sun, 10 Dec 2000 19:37:04 +0100

Buonasera Maruska, sono un ragazzo di 28 anni da sempre appassionato del mondo Russo e degli Stati ex sovietici. Ho avuto modo di apprezzare la serietà e la competenza del vostro sito. Sono in corrispondenza con delle belle ragazze russe che cercano marito in Italia. I miei dubbi riguardano la moralità di queste ragazze, ciò che realmente le giovani dell'Est pensano o vogliono trovare in Italia.
Sono realmente disposte a lasciare il loro paese, le loro famiglie e le loro abitudini accontentandosi di vivere in Italia con un uomo decente, onesto e sensibile, per avere una famiglia normale (figli, lavoro, ecc.), oppure cercano un uomo "ricco", sognano di fare la dolce vita e di essere mantenute? Sono fedeli (considerando la loro bellezza...)?
Si sposano con uno qualsiasi per avere la cittadinanza italiana e poi...?
In attesa di risposta vi ringrazio anticipatamente per l'interessamento.

I dubbi di queste ragazze riguardano la moralità degli uomini italiani, ciò che realmente pensano e vogliono trovare con una ragazza dell'Est
Sono realmente disposti ad intraprendere una relazione seria e duratura per avere una famiglia normale (..) oppure cercano una ragazza "bella", sognano di avere un'avventura?
Sono fedeli (considerando la loro fama di latin lover...)?
Le fanno venire in Italia fino a che non si stancano e poi le abbandonano (facendo loro perdere lavoro, famiglia, amici, casa) in un paese straniero che non offre NESSUNA possibilità di inserimento per una ragazza seria?

Ha notato il parallelo?
Certamente in Italia c'è un certo numero di uomini che non ha intenzioni serie, come in Russia c'è un certo numero di donne che ha intenzioni criminose (perché tale è l'affermazione che Lei fa) Tutto sta a mettersi in contatto con/tra persone serie. Dove è più facile incontrare le-cattive-ragazze/i-cattivi-ragazzi di cui sopra? Nei nights, sulla strada, negli annunci sui giornali. Come consiglio alle ragazze di diffidare dagli annunci sui giornali (non si sa chi sono questi uomini, magari fanno parte di organizzazioni criminali che reclutano ragazze per poi mandarle sulla strada o più semplicemente sono "cuori solitari" con moglie e figli a carico che cercano avventure) così consiglio agli uomini di diffidare ugualmente dai contatti "fai-da-te". Quel tipo di ragazze quando ha deciso di mettere in atto il suo proposito cosa farà? La cosa più semplice è quella di mettere annunci sui giornali, o di andare in agenzie compiacenti.

Caro Silvano, passo le giornate a combattere i pregiudizi che ci sono sulla pseudo dubbia moralità delle ragazze dell'Est e non vorrei con queste parole aver sortito l'effetto opposto. Quindi ora concludo dicendole che le ragazze dell'Est sono per il 99,9 per 100 ragazze onestissime, (più oneste di noi) sincere (molto più sincere di noi) sognatrici (sognano, come noi non facciamo più ma facevano 50 anni fa, la casa, la famiglia e tre bambini)
cari saluti
Elisabetta de Carli Maruskova
P.S.
Aggiungo che la cittadinanza italiana non è quello che tanti credono un premio così ambito: sono sposata da 6 anni con un Est-Europeo che la potrebbe ottenere, ma non la vuole, preferisce tenersi la sua

Gentile Signora De Carli Maruskova, grazie per la veloce e esauriente risposta. Forse le mie domande potevano sembrare un pò provocatorie, non era questa la mia intenzione. I miei piccoli dubbi sulle donne russe (sulle italiane i dubbi che ho sono "molti" e "grandi") penso siano legittimi in quanto provengono da una persona seria, che odia giocare con i sentimenti altrui e con quelli propri. E' per questo che, desiderando di dividere la mia vita con una donna carina, educata e sincera, guardo ad Est, nonostante l'Italia sia piena di belle donne. I miei pregiudizi sull'Est Europa ed in particolare sulle donne, sono solamente P O S I T I V I. Leggo, ascolto, cerco, rifletto, non sono il solito italiano facilone e ridanciano che si nutre di sentito dire, di televisione, di Novella 2000, di calendari, ecc..
Volevo una conferma attendibile ai miei pregiudizi. Averla ricevuta da Lei mi fa grande piacere (sinceramente non pensavo nemmeno che mi avrebbe degnato di risposta), vista la sua ormai comprovata e pluriennale esperienza. Ora sono più tranquillo e fiducioso nel proseguire l'emozionante avventura appena intrapresa con una ragazza Russa.
RingraziandoLa sentitamente, le auguro buon lavoro e le faccio i complimenti per il Vostro sito, così preciso e ricco di informazioni, consigli e suggerimenti accessibili a tutti.

Date: Fri, 22 Dec 2000 14:03:10 +0100

Subject: Richiesta Informazioni

Buongiorno Sig.ra Maruska,
ho 29 anni, ho trovato per caso il Vostro sito e forse potete essermi di aiuto. Io sono fidanzato da più di 4 anni con una ragazza di Minsk.
Lei è laureata e parla benissimo l'italiano.
Ci siamo conusciuti in Italia visto che lei fa l'interprete ai bambini Bielorussi che soggiornano in varie città Italiane.
Io sono stato anche a Minsk a trovarla e ho conosciuto la sua famiglia, persone fantastiche.
Io sono impiegato statale. Entrambi non siamo stati mai sposati.
A questo punto Le chiedo la gentilezza di fornirmi tutte le informazioni necessarie sui documenti e su come mi devo muovere per poterci sposare.
Sicuro di una Sua risposa, La ringrazio anticipatamente augurandoLe Buone feste.

Se vi volete sposare in Bielorussia Lei si faccia fare in Italia i documenti necessari per sposarvi (stato civile, cittadinanza, nascita con paternità e maternità e residenza), poi all'ambasciata italiana di Minsk porti questi documenti e quelli della ragazza tradotti in italiano (chieda chi sono i traduttori ufficiali e se li faccia tradurre tutti). Richiedete in ambasciata le pubblicazioni. L'ambasciata si occuperà di inoltrarLe anche al Suo comune di residenza. Trascorse tre settimane di rito, ma a volte sono anche di più, (perché l'Ambasciata deve trasmettere la comunicazione in Italia)) l'Ambasciata Le rilascerà l'ultimo documento che è quello di avvenute pubblicazioni e potrete sposarvi in Bielorussia. (Nel frattempo Lei avrà fatto tradurre anche i Suoi documenti in bielorusso dal traduttore ufficiale, e questi servono per le autorità bielorusse).

Una volta sposati non avete bisogno di nulla per far riconoscere il matrimonio in Italia, perché ci pensa l'ambasciata.

Il visto per entrare in Italia lo rilascerà l'ambasciata italiana quando vi sarete sposati, senza altre formalità.

Se invece si vuole sposare in Italia dica alla Sua ragazza di venire con tutti i documenti tradotti (sempre dai traduttori ufficiali) e poi dovrete andare insieme "prima" che il visto di ingresso della ragazza sia scaduto all'ambasciata bielorussa a Roma e lì richiedere il nulla-osta.
Una volta che avete anche il nulla-osta potete andare a richiedere le pubblicazioni nel Suo comune e dopo 3 settimane vi potete sposare. Se nel frattempo il visto della ragazza scade non è un grosso problema, la questura, una volta sposati, lo convertirà in visto per ricongiungimento familiare.
tanti cari auguri,
Elisabetta de Carli Maruskova

pagine scritte e curate da Michal Maruska & Elisabetta de Carli Maruskova.

home page agenzia matrimoniale
© Copyleft 2000-2012 Maruska